porto

“Non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena…”.

Tell a Friend
Chiedo ad ognuno di Voi, se possibile,  di compiere un piccolo sforzo affinchè confluisca in un grande aiuto a me e la mia famiglia. La massa notevole di processi che mi sono stati mossi contro per aver detto scomode verità, costituisce un impegno finanziario per noi insormontabile.
Grazie di cuore. Marco

DONAZION RICEVUTE


ninin

.....
trucoli
banner_pic_casadellalegalita.png
rivierapress
notav

logo-paolo-franceschetti

imperiaparla.jpg

trucioli.jpg

 trenette.jpg
alberto.jpg
ilsecolo.jpg
 
ilfattao.jpg

PUNTO
RIVIERA24
sanremonews2.jpg

uomini.jpg
nuovacosenza

ilmattino

logo-ponenteoggi

democrazia
democrazia2


roberto

zemia


marco1.jpg
Il Paese dove pare fioriscano solo ladri, incapaci e fancazzisti
22 gennaio 2017 Mattarella, Boldrini, Grasso, Curcio, Errani, siete indifendibili. Il sistema che vi ha posto come personaggi immagine ci sta distruggendo.Di fronte al sisma del centro Italia siete nudi come vermi.errani-curcio

Le frasi, l'atroce sintesi
1)Hotel fu al centro di processo per abuso: tutti assolti
2)Dovevamo essere evacuati ma il gatto delle nevi non é mai arrivato
3)La testimonianza: "Ho chiamato aiuti, ma per ore non mi hanno creduto"
4)Fermi gli elicotteri dell'ex Forestale. I carabinieri: "Non sono in condizioni di volare"
5)Attorno alle 8 del mattino la turbina si ferma: è finito il gasolio.

Il titolo di un giornale:Il terremoto, l'unico che si ricorda dei terremotati

La coda delle auto dello Stato dietro la mini fresa che tentava di raggiungere "l'albergo che non ci doveva essere" ad un certo punto si ferma e non si riesce ad andare ne avanti ne indietro.Carabinieri, Polizia, Corpo Forestale, Ambulanze, Protezione Civile,un'inutile tappo umano e metallico blocca l'accesso ad una seconda fresa e si rischia di dover soccorrere i Bambina_mortasoccoritori che, finita la benzina, finiranno congelati.
Segno che nessuno é stato capace di imporsi quando imporsi era necessario.Fanno tutti la figura degli imbecilli ed ostacolano di fatto l'intervento perché i burocrati non hanno nessun senso pratico e sono incapaci di fare un'immediata analisi di cio' che é bene e cio' che non lo é..
Tutti bloccati ed i feriti che muoiono.

A Castellaro (IM), circa tre anni fa,  mi é bastato sentire il consiglio di un maggiore dei VVFF a Giovanni D'Adamo su dove e come sversare le acque del proprio terreno che franava, per sentire i brividi percorrermi la schiena.Non cito nome e dettagli per Carità Cristiana ma a mio avviso la carriera di questo uomo doveva fermarsi prima, molto prima.In Italia, si sa, amicizie e pezzo di carta son tutto quello che servono per scalare l'apparato.Con il pezzo di carta, di fronte ad una calamità, ti ci puoi pulire il soprasella od asciugare le lacrime.

Il 1 gennaio 2001 il viceprefetto di Imperia mi lascio' fare. Organizzai un by pass per le auto bloccate sull'autostrada  da Genova a Ventimiglia da sette/ otto ore.
Con alcune macchine della Polizia di Frontiera alle mie dirette dipendenze ed il loro capo assolutamente nel panico, facemmo passare in una notte un mare di auto.
Anche in quella occasione i poliziotti si dimostrarono ben più capaci del loro dirigente.
Almeno quel viceprefetto ebbe la lucidità di dare fiducia ad un apicoltore ex carabiniere che si offriva di aiutare gratis.Mi dispiace di non ricordarne il nome.

Nel 2014, autorizzato dalla Provincia di Imperia a pulire a mie spese il torrente Nervia di fronte alla mia proprietà di Camporosso, a conclusione lavori, invece di una medaglia, magari di cartone, incassai un immotivato sequestro del mio escavatore ad opera dei Carabinieri che un collegio di tre magistrati nelle settimane successive annullo'.
Ora ho il processo in corso ed il terreno sotto sequestro sia per la pulizia del torrente che la sistemazione fondiaria del piano di campagna.
Perdero' altri dieci anni nei quali potevo produrre ricchezza per la mia famiglia, per la collettività locale e per lo Stato.
Il Comune di Camporosso, invece di ammettere che l'unico tratto di torrente Nervia che in tre inverni di piene non sia stato danneggiato seriamente é proprio quello da me ripulito, si costituisce parte civile per ben due volte contro l'apicoltore blogger, sia nel procedimento penale per difformità dei lavori da quanto autorizzato che avverso il mio ricorso al TAR per una sanatoria che tengono bloccata in un cassetto dal 2002.Bontà loro.
Meno male che il livello medio dei magistrati é ben più alto di chi sul territorio fa il buliccio con il culo degli altri.
Ora dovrei ripulire il torrente Nervia affinché per qualche anno le acque defluiscano senza far danni ed inondando pericolosamente la strada abusiva di uso pubblico  per la località Lovaira che serve decine di abitazioni e che il comune fa finta di ignorare.Questo, anche per poter salvare il muraglione che protegge il primo traliccio dell'alta tensione che dalla Centrale elettrica di Camporosso parte in direzione di Genova.Sarebbe necessario intervenire al più presto ma nessuno vede, "lascia fottere".Ora basterebbero davvero pochi soldi.
Chi mi vuole bene mi consiglia di lasciare perdere, di abbandonare al proprio destino questo muro che non basterà un milione di euro a rifarlo.

Nei mesi scorsi son stato in Prefettura ad Imperia con il mio commercialista Dottor Antonino Falzone, persona postitiva che si distingue per impegno e capacità relazionali. Abbiamo proposto di realizzare a Camporosso un campo umano per migranti.
Dopo l'immediato entusiasmo é stato alzato un muro telefonico nei confronti dalla mia persona e verso questa iniziativa che poteva costituire un modello di accoglienza.
Solo il Vescovo Antonio Suetta ha provato a rilanciare l'inizaitiva, bloccato immadiatamente da una signorina di partito che se non aveva titolo per esserci e parlare, se l'é preso .
La maggior parte dei migranti son rimasti reclusi in questi due anni in campi di concentramento speculativi in mano a uomini e donne del NCD di Angiolino Alfano, guardacaso allora Ministro degli Interni.Guardacaso spostato di dicastero, agli Esteri, nel tentativo  di non far scoppiare la bomba giudiziaria che riguarda lui ed amici.

Si puo' fare di più senza essere eroi
Nella Pubblica Amministrazione c'é tanta gente valida che amerebbe vedere le cose andare per il verso giusto.Sono impotenti e la loro carriera, quella si, la loro é proprio in bilico.
Assistono, magari assistiti da pastiglie sintetiche, al degrado ed alla burocrazia che lega se stessa in un abbraccio mortale
La paura per un'eventuale inchiesta delle Procure blocca tutto e tutti, tranne  gli abusi veri e pesanti.Quelli non temono e comunque non pagheranno mai in proporzione.
Io campo senza campo e senza terreno di Camporosso ma sono dispiaciuto della situazione in cui si trova IL MIO PAESE ITALIA che nonostante tutto amo, dall'Alto Adige alla Sicilia.
Nessuno ne parla ma ci sono milioni di attività sull'orlo del fallimento.Milioni di persone la cui vita si complica ogni giorno di più.
Mi vergogno di non poter dare un aiuto, assicurando un domani meno drammatico a chi viene ad implorarmi di farlo lavorare.
Domani chissà che tutti assieme non si possa fare meglio.
Un caro saluto
Marco Ballestra



 
RocketTheme Joomla Templates