porto

“Non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena…”.

Tell a Friend
Chiedo ad ognuno di Voi, se possibile,  di compiere un piccolo sforzo affinchè confluisca in un grande aiuto a me e la mia famiglia. La massa notevole di processi che mi sono stati mossi contro per aver detto scomode verità, costituisce un impegno finanziario per noi insormontabile.
Grazie di cuore. Marco

DONAZION RICEVUTE


ninin

.....
trucoli
banner_pic_casadellalegalita.png
rivierapress
notav

logo-paolo-franceschetti

imperiaparla.jpg

trucioli.jpg

 trenette.jpg
alberto.jpg
ilsecolo.jpg
 
ilfattao.jpg

PUNTO
RIVIERA24
sanremonews2.jpg

uomini.jpg
nuovacosenza

ilmattino

logo-ponenteoggi

democrazia
democrazia2


roberto

zemia


marco1.jpg
Un calcetto, due migranti, quattro denti per cinque euro
22 novembre 2016 da RivieraPress

Nel primo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Ventimiglia Alta hanno eseguito l'arresto di un migrante 19enne proveniente dalla Guinea, ospite del centro di accoglienza temporaneo allestito dalla Croce Rossa al Parco Roja.I fatti si sono svolti proprio all'interno del parco, dove un gruppetto di extracomunitari erano impegnati in una acceso torneo di calcio balilla; a sfidarsi sono D.B., 19enne della Guinea, contro F.M., 18enne del Sudan, e per rendere il match ancora più avvincente decidono di scommetterci sopra una cifra in contanti seppur simbolica: 5,00 euro la posta in palio. L'incontro termina con la vittoria del guineano, che dunque reclama il denaro conquistato sul campo; ma il sudanese non è dello stesso avviso e decide di non saldare il debito contratto con il rivale.
Da ciò nasce un violento alterco, che culmina con l'aggressione da parte del vincitore; un pugno secco sferrato all'altezza della bocca del 18enne ed entrambi finiscono a terra pieni di sangue.
Si perché i danni sono per entrambi: 4 denti saltati e lo spostamento della mandibola per il 18enne del Sudan, un taglio profondo alla mano destra causato dal conficcamento dei denti tra due dita per il 19enne della Guinea; entrambi sono stati medicati dal Pronto Soccorso dell'Ospedale Civile di Bordighera.
La gravità delle lesioni inflitte al 18enne, guaribili in 35 giorni, ha costretto i militari in servizio di Ordine Pubblico presso il parco a procedere nei confronti di D.B., arrestato con l'accusa di lesioni personali aggravate dall'aver commesso il fatto per futili motivi e dall'aver cagionato un indebolimento permanente dell'organo masticatorio.

Al termine delle formalità, il giovane è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Imperia a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

 
RocketTheme Joomla Templates