porto

“Non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena…”.

Tell a Friend
Chiedo ad ognuno di Voi, se possibile,  di compiere un piccolo sforzo affinchè confluisca in un grande aiuto a me e la mia famiglia. La massa notevole di processi che mi sono stati mossi contro per aver detto scomode verità, costituisce un impegno finanziario per noi insormontabile.
Grazie di cuore. Marco

DONAZION RICEVUTE


ninin

.....
trucoli
banner_pic_casadellalegalita.png
rivierapress
notav

logo-paolo-franceschetti

imperiaparla.jpg

trucioli.jpg

 trenette.jpg
alberto.jpg
ilsecolo.jpg
 
ilfattao.jpg

PUNTO
RIVIERA24
sanremonews2.jpg

uomini.jpg
nuovacosenza

ilmattino

logo-ponenteoggi

democrazia
democrazia2


roberto

zemia


marco1.jpg
Pigna: questa sera (ore 20.00) in Comune incontro per parlare della centrale idroelettrica sul 'Rio Carne'
20 settembre 2016
Devastare gli angoli più intimi dell'alto Nervia per realizzare delle microcentrali dalle produzioni risibili?rio-carne-laghetto
La ricchezza del nostro territorio, quella che fa vibrare più i nostri ospiti stranieri che noi stessi, abituati a vederli da sempre, sono proprio questi rii e l'ambiente incontaminato che li circonda.Perle da preservare

Da Sanremonews:
Gli aderenti al Comitato non sono contrari a priori all'utilizzo di energia, ma "Non può essere concesso di costruire senza tener conto del dove si va costruire. Il Rio Carne così come il Rio Gordale hanno, a nostro avviso, dei vincoli da salvaguardare ed il nostro è un territorio fragile".

C'è attesa per l'incontro pubblico con i responsabili della ditta 'Remna', che ha presentato il progetto per la costruzione di una centrale idroelettrica nella zona di Pigna.
All'incontro, fissato in Comune per le 20, sarà presente anche l'Amministrazione ed è stato sollecitato dal comitato 'Amici del rio Carne'. Le firme cartacee per dire 'no' alla centrale, sono oltre 1.700 mentre quelle on line superano le 800 unità. Quella di questa sera sarà un'occasione per definire meglio il progetto alla cittadinanza, in un'ottica di confronto.
"Nel frattempo – sottolineano i sostenitori del 'no', abbiamo fatto ricerca sulla base dell'autorizzazione unica rilasciata dalla Provincia di Imperia e della documentazione, purtroppo incompleta, alla quale abbiamo potuto accedere. Abbiamo inviato una buona parte delle firme in Regione insieme ad un documento contenente tutte le osservazioni del Comitato 'Amici di Carne', inviato anche in Provincia al Settore di competenza, augurandoci che servano ad aprire una discussione su quanto sia facile ottenere dei permessi da parte di ditte private e poco competenti del territorio su cui vanno a costruire".
Gli aderenti al Comitato non sono contrari a priori all'utilizzo di energia, ma "Non può essere concesso di costruire senza tener conto del dove si va costruire. Il Rio Carne così come il Rio Gordale hanno, a nostro avviso, dei vincoli da salvaguardare ed il nostro è un territorio fragile".
Carlo Alessi

 
RocketTheme Joomla Templates