porto

“Non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena…”.

Tell a Friend
Chiedo ad ognuno di Voi, se possibile,  di compiere un piccolo sforzo affinchè confluisca in un grande aiuto a me e la mia famiglia. La massa notevole di processi che mi sono stati mossi contro per aver detto scomode verità, costituisce un impegno finanziario per noi insormontabile.
Grazie di cuore. Marco

DONAZION RICEVUTE


ninin

.....
trucoli
banner_pic_casadellalegalita.png
rivierapress
notav

logo-paolo-franceschetti

imperiaparla.jpg

trucioli.jpg

 trenette.jpg
alberto.jpg
ilsecolo.jpg
 
ilfattao.jpg

PUNTO
RIVIERA24
sanremonews2.jpg

uomini.jpg
nuovacosenza

ilmattino

logo-ponenteoggi

democrazia
democrazia2


roberto

zemia


marco1.jpg
Sanremo come terra di Gomorra:detenuti, secondini e residenti regolarmente intossicati
6 giugno 2013
Oggi festeggio lavorando, come ogni giorno fino all'ultima energia, il mio 51° compleanno.Per cortesia, se potete, non fatemi gli auguri ma mandatemi 5 euro per i miei avvocati.
Grazie, Marco

L'Italia, nominalmente repubblica e potenzialmente paradiso terrestre, é divenuto uno scenario inquietante in mano a consorterie banditesche.

A cosa serve mantenere un'apparato come la Provincia di Imperia?
A consentire alla crema della  malapolitica locale di  vincolare  e svincolare "a bocca desidera" l'intero territorio e la sua comunità.

Mi chiedo come possano, figure istituzionali di primissimo piano, pensare di restare credibili,  andando nelle scuole o in altri ambiti a parlare di rispetto delle regole, avendo sotto gli occhi, quotidianamente, una  Provincia di Imperia che continua indisturbata a far danni ambientali e non solo.
In questa giungla discrezionale il tentare di sopravvivere disattendendo le regole é divenuto un dovere per ognuno di noi.
Chi si suicida sarà posto nell'elenco degli assenti non giustificati.

"Ecco, la lezione di legalità é finita, ora rientrate a casa vostra, che assimiliamo a similtopaia, a respirarVi quello che la Beusibeusi1 e soci o la Energy Green hanno deciso di farvi respirare. Dormite tranquilli sotto la discarica di Ospedaletti-Porrine o di Castellaro-Rocche Croaire che possono travolgerVi da un momento all'altro. Non preoccupateVi, il Dirigente del Settore Ambiente Dottor Ing.Enrico Lauretti ha posto a garanzia vostra tutti i timbri, fino all'ultimo: quello dell'amen".


da Sanremonews:

Il Sappe Liguria interviene sulla discarica a cielo aperto nella zona di Valle Armea


"Sono anni che riteniamo pericoloso e gravemente nocivo per la salute dei cittadini di Bussana e Valle Armea la presenza nelle vicinanze di una discarica rifiuti a cielo aperto con una serie di conseguenze poco edificabili per la salute degli abitanti della zona.

Sono molteplici le perplessità sull'argomento". A dichiararlo è proprio il segretario vice regionale della Liguria, Galluzzo, il quale già tempo addietro aveva rivolto una nota di interessamento al Direttore del Carcere, nonchè datore di lavoro di circa 200 poliziotti penitenziari che in quell'area operano e stazionano per rappresentare e mantenere la sicurezza nel penitenziario di ponente.

"Abbiamo saputo per le vie brevi che il 13 giugno, presso la provincia in Imperia settore tutela ambiente territorio urbanistica, si terrà una riunione tra le parti per discutere nuovamente sull'area interessata dalla problematica. Il Sappe, primo della categoria, con circa 11,000 iscritti e sempre attenta a 360 gradi sulle problematiche che attengono gli uomini e le donne di uno dei cinque Corpi dello Stato, da questo momento attenzionerà la situazione con peculiare interesse e avendo fatto dei propri sopralluoghi nella zona, deve sostenere che i vari istituiti comitati

e le varie lamentele dei cittadini che popolano la zona suddetta, hanno pienamente ragione di esistere. In alcune giornate non è pensabile respirare per ore ed ore quel puzzo deleterio che si sprigiona molto probabilmente quando il compostaggio viene mosso o spostato da un punto all'altro della discarica, abbiamo notato queste attività 'a cielo aperto' con nuvole di fumo alzarsi con una certa frequenza. Non possiamo accettare che i diversi esposti avanzati alle più alte cariche locali e provinciali non abbiano ancora ad oggi portato a dei sostanziali miglioramenti per la vivibilità della zona e soprattutto dei 200 poliziotti penitenziari che raggruppati rappresenterebbero la caserma più grande del'intera provincia".

Il Sappe per suo conto denuncerà senza ombra di dubbio il caso specifico al Ministro della Giustizia e al Capo del personale al fine di

rendere edotti e coinvolgere chi prima di tutti dovrebbe avere un pensiero tutelativo e di stretta garanzia per la salute dei propri dipendenti: "Il Sappe non si fermerà oggi con questo comunicato stampa, si attiverà anche in altre sedi , senza negare di volere andare in fondo al problema e cercare di capire se ad oggi sono scaduti certi termini di autorizzazione a proseguire le attività di compostaggio in Valle Armea".

 
RocketTheme Joomla Templates