porto

“Non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena…”.

Tell a Friend
Chiedo ad ognuno di Voi, se possibile,  di compiere un piccolo sforzo affinchè confluisca in un grande aiuto a me e la mia famiglia. La massa notevole di processi che mi sono stati mossi contro per aver detto scomode verità, costituisce un impegno finanziario per noi insormontabile.
Grazie di cuore. Marco

DONAZION RICEVUTE


ninin

.....
trucoli
banner_pic_casadellalegalita.png
rivierapress
notav

logo-paolo-franceschetti

imperiaparla.jpg

trucioli.jpg

 trenette.jpg
alberto.jpg
ilsecolo.jpg
 
ilfattao.jpg

PUNTO
RIVIERA24
sanremonews2.jpg

uomini.jpg
nuovacosenza

ilmattino

logo-ponenteoggi

democrazia
democrazia2


roberto

zemia


marco1.jpg
L'Umanità del domani si costruisce anche sulla deportazione dei nostri randagi d'oggi?
2 dicembre 2012
Secondo il Professor Monti le cicliche crisi economiche sono utilissime a far perdere progressiavamente sovranità ai singoli stati membri ed a costruire una monolitica europa della finanza e dei burocrati.
Cancellando cosi' 4000 anni di culture e civiltà.
Anche i randagi devono sentirsi più europei ed imparare a fare a meno di una carezza, d'un gesto d'amore?


Sono stato sollecitato da più parti d'occuparmi del Canile di Ventimiglia, gestito da molti anni dalla Lega del Cane, animata da sempre dal signor Danilocane-fessura Roda.
Forse si poteva fare meglio, di più.Forse.
deportazioneQuesto gestire i nostri cani e gatti meno fortunati in un mix di gestione imprenditoriale, volontariato e addetti ai lavori che qui' hanno trovato un impiego, costituendo un gruppo affiatato, m'ha semre riempito d'orgoglio.
Sia chiaro, io non ho mai fatto nulla, tranne recuperare i randagi che incontravo per strada e scaricare loro il problema.
Mi sento debitore verso queste persone e le tasse che ho versato  per sostenere il canile le ho date volentieri.
Non avremo mai le luminarie di Mentone ma di sicuro un posto realizzato in economia dove gli amici degli uomini hanno trovato, alcuni per la prima volta, amici autentici.
Questa storia del Bando Europo attraverso il quale affidare Pluto e Bobby nelle mani di un canile di chissadove, magari a 4.000 chilometri di distanza raggiunto dopo una tradotta di alcuni giorni, mi stona come l'acqua che risale un fiume.
L'anima buona di una comunità non lo si puo' tagliare a fette con un Regolamento in mano..
Non ho scritto nulla fino ad oggi perché continuo a credere nelle risorse umane del nostro essere sgangherati italiani.
Nel mio vivere angosciato mi rifugio nelle favole, spero sempre in un lieto fine.
Un po mi son seduto e mi son detto:_al comando c'é il Dottor Bruno, la risolverà nel migliore dei modi_
Infatti, nel difficile e pesante incarico di Prefetto della Città di Ventimiglia dopo lo scioglimento per condizionamenti  mafiosi dell'ultima amministrazione, il Dottor Bruno ha dato ampiamente prova di esserci. D'esser determinato ad attuare per gradi una rivoluzione epocale per la nostra collettività.
Uno sforzo immane che vorrebbe, nelle intensioni di chi stà lavorando per noi, avvicinare i cittadini alle istituzioni, creare le basi affinché una nuova classe dirigente fiorisca in questa città in mano ad un oligopolio di strafottenti.
L'idea di questo bando europeo che infili i nostri randagi in un tubo per l'aldilà dopo non so quali sofferenze, con nessuna possibilità di esser adottati da noi, come merce scaduta, mi riempi d'angoscia. Credo che il Preftto Bruno, come uomo, non ne gioisca.

Dopo annunci che non stavano in piedi su vari ergomenti, attribuiti dai giornali a Bruno per mano di non so chi, le soluzioni sono state azzeccate e piene di buonsenso.
Mi hanno reso orgoglioso di aver contribuito, seppur in minima parte, al commissariamento del comune.
Mi auguro che anche a riguardo della gestione del canile intemelio il Dottor Bruno sappia compiere un piccolo miracolo.
Un ponte tra le ristrettezze di bilancio e la nostra coscienza.
Il momento é difficilissimo e molti cittadini stanno diventando randagi essi stessi.Solo il nostro cuore e la solidarietà ci possono salvare.
Ma purtroppo chi é in difficoltà tenta di farcela e chi potrebbe si gira dall'altra parte, fa affari.
Siamo sempre meno comunità.La televisone c'ha cresciuti ed abituati a cambiare canale.
Marco Ballestra
 
RocketTheme Joomla Templates