porto

“Non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena…”.

Tell a Friend
Chiedo ad ognuno di Voi, se possibile,  di compiere un piccolo sforzo affinchè confluisca in un grande aiuto a me e la mia famiglia. La massa notevole di processi che mi sono stati mossi contro per aver detto scomode verità, costituisce un impegno finanziario per noi insormontabile.
Grazie di cuore. Marco

DONAZION RICEVUTE


ninin

.....
trucoli
banner_pic_casadellalegalita.png
rivierapress
notav

logo-paolo-franceschetti

imperiaparla.jpg

trucioli.jpg

 trenette.jpg
alberto.jpg
ilsecolo.jpg
 
ilfattao.jpg

PUNTO
RIVIERA24
sanremonews2.jpg

uomini.jpg
nuovacosenza

ilmattino

logo-ponenteoggi

democrazia
democrazia2


roberto

zemia


marco1.jpg
Purgatorio precluso alle anime in arrivo..... per rinnovo locali
7 febbraio 2017   

Programm'Azione? No, meglio la somma urgenza, e che duri più di vent'anni!
Migranti trattati come la spazzatura, uno Stato di emergenza che si intende mantenere tale. Fonte inesauribile di denaro per affari più o meno  indicibili.

tizzano-aperegina

La notizia che pare uno scherzo:
Ventimiglia. Il centro di accoglienza istituito al Parco Roja ha sospeso momentaneamente l'accesso ai nuovi arrivati per consentire i lavori di manutenzione di alcune strutture e di sostituzione dei servizi igienico-sanitari.
migranti-stazione2












I migranti tornano in stazione
Leggi

 
I nostri sindaci, ciliegine su di una torta di merda
6 febbraio 2017 dal nostro inviato da Imperia, sesta provincia della Calabria

Riva Ligure. Dopo l'incendio di questa mattina ai danni della farmacia Nuvoloni, il sindaco Giorgio Giuffra, rompe il silenzio e decide di esprime tutta la sua vicinanza al suo incendio-farmacia-nuvoloni-riva-ligure-riviera24vice Franco Nuvoloni e alla sua famiglia.
"Ennesimo attentato intimidatorio che desta forte preoccupazione e che lascia, anche per la dinamica che lo ha caratterizzato, davvero sconcertati. Esprimo vicinanza e solidarietà al mio vice Franco Nuvoloni, alla sua famiglia ed alle sue maestranze.
giuffra-microfonoEvidentemente, non vi sono più parole per esprimere lo sdegno e la condanna di fronte al ripetersi periodico di questi episodi disdicevoli e vergognosi. Confido nella bontà del nostro tessuto sociale, che scongiurerà sicuramente il ripetersi di simili atti vili e criminali, isolandone gli autori e fornendo tutto il supporto dell'evenienza alle Forze dell'Ordine, alle quali rivolgo un forte incoraggiamento a compiere ogni sforzo per individuare i responsabili e per assicurarli alla giustizia".
(testo e foto Riviera24.it)

Caro Giuffra, nel recente passato non sono bastati 350 incendi dolosi in diciotto mesi, nella nostra provincia , esclusi quelli boschivi, per scuotere le coscienze dei nostri amministratori pubblici, Lei compreso.
Al contrario, di fronte alle straordinarie inchieste dei Carabinieri e della DIA, alla coraggiosa reazione della signora Donatella Albano oggi senatrice PD e membro della Commissione Parlamentare Antimafia,  ad un gruppo di cittadini che hanno  denunciato i soprusi subiti, esponendosi, sono scattate le difese immunitarie dell'intera categoria Vostra.
Il negazionismo, l'omertà, la derisione, l'isolamento fino all'esclusione, la diffamazione attraverso la diffusione di notizie assolutamente false, le persecuzione attraverso una serie di denunce più o meno poggianti su fatti concreti.
Escluse pochissime eccezioni, vi siete limitati alle dichiarazioni di intenti, alle pagliaccesche sfilate di Libera con gli indagati per mafia in prima fila, alle intitolazioni di spazi pubblici a martiri autentici dell'antimafia che si sono rivoltati nella tomba dalla rabbia e dal falso ideologico al quale hanno dovuto assistitere impotenti.
Non vi chiedo di fare un cambio nel vostro modo di essere ed agire, credo non lo possiate fare.
Siete tutti formattati, allineati.Trasmettte sicurezza  per la vostra scontata prevedibilità. Piccole matrioske che Claudio Scajola vi contiene tutte in grembo, vi sopporta e vi accudisce pur nella vostra mediocrità.
Dica a Franco Nuvoloni ed alla sua famiglia che sono solissimi, che le sue sono parole di circostanza che poggiano sul nulla ed alle quali seguirà il vuoto assoluto. Che se ne guardino bene dal denunciare qualsiasi traccia che possa condurre agli infami dell'ultimo incendio in ordine di tempo.Lo Stato é goffo e compartimentalizzato, per venti che lavorano c'é ne sempre uno che ha le sue buone ragioni per dissipare il patrimonio senza rischiare nulla.E guai a quelli che, pochissimi, son pronti a raccontarne le gesta.
La mafia é operativa, verticista, meritocratica.
Per bravi che possano essere i Carabinieri di Imperia o i pochissimi della DIA, sul territorio troveranno alcuni colleghi, dalle varie insegne, compromessi dai molti anni passati ad imputridire nella stessa sede.
Troppo tempo trascorso, buon giorno e buona sera,  ad incrociare i nostri pregiudicati, tantissimi, trattati dalle istituzioni decisamente meglio dei lavoratori e dei piccoli  imprenditori con la schiena diritta, prede ai quattro venti. Tanti pregiudicati, sempre le stesse facce e gli stessi ammiccamenti.Guardie sottopagate tra  ladri che brulicano e calpestano gli stessi spazi, infettandoli.
Amilcare

A PROPOSITO DI IMPUTRIDIMENTO, leggi .


 
Remo, Romolo, Romeolo
3 febbraio 2017
Una poliza  vita a sua insaputa?
 
La legge del contrappasso, applicata magistralmente, pone la Raggi al punto morto Inferiore.
Mi sa tanto di boccone avvelenato

 
Camporosso:ottima notizia!!
2 febbraio 2017

Se l'Amministrazione Gibelli riesce a concludere questo tratto di ciclabile senza l'ennesimo contenzioso con la Ditta Fll Negro compie un autentico miracolo.
Speriamo che sia cosi' e di poter baciare il sindaco, giusto per Pasqua:Resurrezione!!!!!!


da Il Secolo XIX online di qualche giorno fa

La promessa: entro Pasqua inaugurato il tratto di ciclabile sul Nervia

Collegherà la costa con l'entroterra, fino al borgo dei Doria e sarà la prima ciclabile dell'estremo Ponente ad unire mare e monti. La strada ciclopedonale di Camporosso è ciclabile-cantierequasi pronta, nel tratto tra Bigauda e la centrale dell'Enel, che si congiungerà ai due tratti già realizzati a monte (verso Dolceacqua) e a valle (da Bigauda fino quasi all'Aurelia e quindi al mare).
«Sarà pronta entro qualche settimana e vorremmo inaugurarla entro Pasqua, magari anche prima». Il sindaco di Camporosso Davide Gibelli è soddisfatto e ringrazia «soprattutto la Regione che ci ha finanziato per il 75%, mentre il Comune ha partecipato alle spese per il restante 25%». I lavori vengono svolti dalla ditta Negro.

Il nuovo segmento di ciclabile è di oltre due chilometri. «Chiederemo poi i fondi per poter ultimare tutto il percorso - ancora il primo cittadino Gibelli - visto che con questo cantiere si arriverà soltanto fino alla centrale». Ma in ogni caso il collegamento con Dolceacqua è possibile, visto che dalla centrale elettrica fino alla pista già realizzata che porta fino al paese dei Doria è percorribile una strada sterrata (anche se, visto il fondo, probabilmente soltanto con le mountain bike e non anche con le bici da strada, almeno per adesso).

Il percorso, soprattutto nella parte dietro al centro storico, è molto suggestivo. Durante i lavori non soltanto è stata creata, prima della centrale elettrica, la nuova pista: sono anche stati recuperati i muri a ridosso delle varie proprietà private (che hanno ceduto parte dei terreni proprio per la realizzazione della ciclabile) ed è anche stato messo in sicurezza un lungo tratto dell'argine di Ponente del Nervia, che non veniva sistemato da decine e decine di anni. Sotto la ciclabile, scorre un piccolo rio, utilizzato per irrigare le campagne di buona parte di Camporosso.

Nella parte più a valle, nell'ambito dei vari interventi di collegamento tra Ventimiglia e Camporosso, viene realizzata anche la pista che dall'Aurelia si congiunge con l'inizio del primo tratto di ciclabile realizzato: in sede propria (quindi non condivisa con le auto), sarà costruita sulla sponda di Levante del Nervia, e i lavori vengono svolti dalla ditta Olimpio Lanteri.
L'obiettivo è quello di dare vita a un lungo percorso ciclabile, che si inserisca dall'entroterra fino alla costa e si congiunga con la pista che collegherà Bordighera a Ventimiglia. Un'importante attrattiva turistica, ma anche una risorsa importante per la mobilità dei residenti, oltre che per lo sport.


 
Santa Silvana Tizzano pensaci tu
Un mio intervento su gruppo di fb Ventimiglia......Ciatezi


Ventimiglia 2 febbraio 2017 Scusate il disturbo
Camminando sul marciapiede di Lungo Roya Rossi, tra la scaletta che scende nel fiume e la passerella, ho rilevato una sporcizia senza eguali.Mai visto una cosa simile.Il tizzano-poltronamateriale solido della fogna proveniente dal canale Lorenzi fa bella vista per i nostri ospiti che potranno parlare male della nostra città avendone tutte le ragioni.

Altro problema
Il materiale  solido depositato tra la vegetazione dopo gli ultimi eventi alluvionali ha alzato di molto l'alveo del fiume restringendo pericolosamente la sezione di passaggio delle acque.
Gli alberi appoggiati alle pile del ponte carrabile dell'Aurelia, da quando c'é stata l'alluvione, non sono stati rimossi e minacciano addirittua l'esitenza stessa del ponte.
Nota positiva:
se volete vedere un luogo pulitissimo visitate il bellissimo borgo di Saorge.

Per l'apprezzabile quanto necessaria  pulizia dell'alveo del fiume Roya all'altezza delle Gianchette,  realizzata nelle scorse settimane, credo di dover ringraziare il Prefetto di Imperia Dottoressa Silvana Tizzano (nella foto) e lo faccio volentieri:
Grazie!
Marco Ballestra

 
Il terremotato arrestato per:“fobia da case in muratura”
2 febraio 2017
L'ultimo degli abitanti di Arquata che resisteva a tutto tra le macerie di Pescara del Tronto pur di vivere vicino al suo paese, lo hanno arreStato
"Mi hanno messo le manette, ma la cosa peggiore è stato vedere prendere il mio zaino dove ci sono i miei, pochi, effetti personali che sono riuscito a recuperare dopo il crollo di casa mia. Non volevo perderle perché è tutto quello che mi è rimasto".

Leggi l'articolo


Da domani inizio a drogarmi.



 
Hotel Ridopiano
31 gennaio 21017
L'ultima burla giudiziaria:
Sarebbero quasi tutte morte sul colpo le 29 persone uccise dalla slavina che ha travolto l'hotel Rigopiano a Farindola.
La conferma filtra da ambienti giudiziari. Chi non è morto subito, non sarebbe sopravvissuto per lungo tempo.

Vaglielo a dire a tua sorella

Comunque, la frase esatta sarebbe stata questa: quasi tutti morti, quasi subito

Qualche giorno fa una signora, procuratore aggiunto incaricato delle indagini, ha cercato di placare gli animi dicendo che i permessi di edificazione dell'Albergo della Morte erano assolutamente in regola.

Due minuti dopo RAINEWS24 l'ha fatta sparire dalla giostra delle notizie alle quali le nostre menti dementi devono attingere.
Al procuratore aggiunto aggiungo che il più scemo dei bambini francesi di dieci anni, il più scemo, vedendo le foto aeree, capisce benissimo che l'albergo é stato edificato al fondo ad un "couloir de avalanche", vale a dire, un corridoio di valanghe.
Tra tanti magistrati serissimi, quelli scandalosi, restano ben saldi al loro posto.

I falsi più clamorosi dell'autentico Made il Italy, il riciclaggio dell'illecito che si fa presentabile ed assentibile, rende tanto.E' poco perseguito e con risulati scarsi.
Vedi ETERNIT e poi muori. Vedi Porto di Marina di Baia Verde ad Ospedaletti e poi annega.

Buona Italia a tutti.

Ridopiano per non piangere fortissimo

 
Un tipo in Gambia
31 gennaio 2017gambia-president
L'ex presidente ruba la cassa e scappa

Uomini d'altri tempi!
 
Sogno o son destro?
31 gennaio 2017renzi-sogna, la foto
 
E' morto Toto' Riina
30 gennaio 2017
La notizia:
Processo Stato-mafia: Riina accetta di rispondere in aula
E' già morto!



 
Perché i carabinieri non dormono mai!
29 gennaio 2017arresto-Pesce-Antonino
Bravi anche gli uomini e le donne della Polizia di Stato che nonostante i mezzi limitati ottengono ottimi risultati nella lotta al crimine

Ultime news

Arrestato dai CC il latitante Antonino Pesce

Don Strangio indagato lascia guida Santuario di Polsi
Il sacerdote è indagato per associazione mafiosa Secondo l'accusa, Strangio "mediava nelle relazioni tra esponenti delle forze dell'ordine, della sicurezza pubblica ed esponenti di rango della 'ndrangheta". Il Santuario della Madonna di Polsi è un luogo di culto mariano noto anche per i summit che, secondo quanto è emerso da diverse inchieste, le cosche di 'ndrangheta vi tenevano in coincidenza della festa dell'1 e 2 settembre per decidere strategie e affari.
 
Cacciatori filmano il terremoto
29 gennaio 2017
Guardate queste immagini spaventose                                               
 
Ci vorrebbe un attentato islamico in Italia
27 gennaio 2017
Almeno si smetterebbe di parlare dello scempio di Rigopiano e della rabbia dei terremotati del centro Italia abbandonati a se stessi dopo la parata di stelle e stellette.
Chissà, forse un arabo in sonno renderà questa gentilezza a Gentiloni?

 
Colpaccio della Guardia di Finanza
25 gennaio 2017
Otto tonnellate di cocaina sono state sequestrate in Colombia nel corso dell'inchiesta coordinata dalla Dda di Catanzaro e condotta dalla Guardia di finanza. Altri sequestri, gratteri-gdfnell'ordine di 60-100 chili per volta, sono stati effettuati in Italia ed in Europa. "L'operazione - ha detto il capo della Dda catanzarese Nicola Gratteri "Questa operazione - ha detto ancora Gratteri - è importante non solo per la quantità di droga che l'organizzazione era in grado di importare ma anche per la rete di vendita costituita in Italia e che coinvolgeva una decina di regioni, tra le quali anche Sicilia e Campania dove pure è presente una forte criminalità organizzata. Le cosche di 'ndrangheta hanno mostrato ancora una volta una grande solidità finanziaria". Lo stupefacente arrivava in Italia prevalentemente attraverso i porti di Gioia Tauro, Genova e Napoli. L'epicentro dell' organizzazione era in provincia di Vibo Valentia. Al momento, dei 54 fermi ne sono stati eseguiti 43.
Leggi l'ARTICOLO su NuovaCosenza.it
 
Ricevo dai Servizi Segreti di Alzalatesta e pubblico
Inizio messaggio:
Il signore a sx nella foto che strofina il gomito con Il Supremo, il 23 maggio 2015 era presente alla conferenza stampa di Christian Abbondanza presso la Sala Consiliare di Taggia.scajola-parisi
E' Antonio Di Stasi, gioielliere.
Fine messaggio
CNS (Coppa ((del Nonno)) Sir)


Il ballo dei debuttanti:clicca qui per osservarli in tutto il loro splendore

24 gennaio 2017
 
Les Parisienne
22 gennaio 2017
Alla convention catering e catetering.Declin'azioni del centrodestra imperiese.
scajola-parisi
 
Il Paese dove pare fioriscano solo ladri, incapaci e fancazzisti
22 gennaio 2017 Mattarella, Boldrini, Grasso, Curcio, Errani, siete indifendibili. Il sistema che vi ha posto come personaggi immagine ci sta distruggendo.Di fronte al sisma del centro Italia siete nudi come vermi.errani-curcio

Le frasi, l'atroce sintesi
1)Hotel fu al centro di processo per abuso: tutti assolti
2)Dovevamo essere evacuati ma il gatto delle nevi non é mai arrivato
3)La testimonianza: "Ho chiamato aiuti, ma per ore non mi hanno creduto"
4)Fermi gli elicotteri dell'ex Forestale. I carabinieri: "Non sono in condizioni di volare"
5)Attorno alle 8 del mattino la turbina si ferma: è finito il gasolio.

Il titolo di un giornale:Il terremoto, l'unico che si ricorda dei terremotati

La coda delle auto dello Stato dietro la mini fresa che tentava di raggiungere "l'albergo che non ci doveva essere" ad un certo punto si ferma e non si riesce ad andare ne avanti ne indietro.Carabinieri, Polizia, Corpo Forestale, Ambulanze, Protezione Civile,un'inutile tappo umano e metallico blocca l'accesso ad una seconda fresa e si rischia di dover soccorrere i Bambina_mortasoccoritori che, finita la benzina, finiranno congelati.
Segno che nessuno é stato capace di imporsi quando imporsi era necessario.Fanno tutti la figura degli imbecilli ed ostacolano di fatto l'intervento perché i burocrati non hanno nessun senso pratico e sono incapaci di fare un'immediata analisi di cio' che é bene e cio' che non lo é..
Tutti bloccati ed i feriti che muoiono.

A Castellaro (IM), circa tre anni fa,  mi é bastato sentire il consiglio di un maggiore dei VVFF a Giovanni D'Adamo su dove e come sversare le acque del proprio terreno che franava, per sentire i brividi percorrermi la schiena.Non cito nome e dettagli per Carità Cristiana ma a mio avviso la carriera di questo uomo doveva fermarsi prima, molto prima.In Italia, si sa, amicizie e pezzo di carta son tutto quello che servono per scalare l'apparato.Con il pezzo di carta, di fronte ad una calamità, ti ci puoi pulire il soprasella od asciugare le lacrime.

Il 1 gennaio 2001 il viceprefetto di Imperia mi lascio' fare. Organizzai un by pass per le auto bloccate sull'autostrada  da Genova a Ventimiglia da sette/ otto ore.
Con alcune macchine della Polizia di Frontiera alle mie dirette dipendenze ed il loro capo assolutamente nel panico, facemmo passare in una notte un mare di auto.
Anche in quella occasione i poliziotti si dimostrarono ben più capaci del loro dirigente.
Almeno quel viceprefetto ebbe la lucidità di dare fiducia ad un apicoltore ex carabiniere che si offriva di aiutare gratis.Mi dispiace di non ricordarne il nome.

Nel 2014, autorizzato dalla Provincia di Imperia a pulire a mie spese il torrente Nervia di fronte alla mia proprietà di Camporosso, a conclusione lavori, invece di una medaglia, magari di cartone, incassai un immotivato sequestro del mio escavatore ad opera dei Carabinieri che un collegio di tre magistrati nelle settimane successive annullo'.
Ora ho il processo in corso ed il terreno sotto sequestro sia per la pulizia del torrente che la sistemazione fondiaria del piano di campagna.
Perdero' altri dieci anni nei quali potevo produrre ricchezza per la mia famiglia, per la collettività locale e per lo Stato.
Il Comune di Camporosso, invece di ammettere che l'unico tratto di torrente Nervia che in tre inverni di piene non sia stato danneggiato seriamente é proprio quello da me ripulito, si costituisce parte civile per ben due volte contro l'apicoltore blogger, sia nel procedimento penale per difformità dei lavori da quanto autorizzato che avverso il mio ricorso al TAR per una sanatoria che tengono bloccata in un cassetto dal 2002.Bontà loro.
Meno male che il livello medio dei magistrati é ben più alto di chi sul territorio fa il buliccio con il culo degli altri.
Ora dovrei ripulire il torrente Nervia affinché per qualche anno le acque defluiscano senza far danni ed inondando pericolosamente la strada abusiva di uso pubblico  per la località Lovaira che serve decine di abitazioni e che il comune fa finta di ignorare.Questo, anche per poter salvare il muraglione che protegge il primo traliccio dell'alta tensione che dalla Centrale elettrica di Camporosso parte in direzione di Genova.Sarebbe necessario intervenire al più presto ma nessuno vede, "lascia fottere".Ora basterebbero davvero pochi soldi.
Chi mi vuole bene mi consiglia di lasciare perdere, di abbandonare al proprio destino questo muro che non basterà un milione di euro a rifarlo.

Nei mesi scorsi son stato in Prefettura ad Imperia con il mio commercialista Dottor Antonino Falzone, persona postitiva che si distingue per impegno e capacità relazionali. Abbiamo proposto di realizzare a Camporosso un campo umano per migranti.
Dopo l'immediato entusiasmo é stato alzato un muro telefonico nei confronti dalla mia persona e verso questa iniziativa che poteva costituire un modello di accoglienza.
Solo il Vescovo Antonio Suetta ha provato a rilanciare l'inizaitiva, bloccato immadiatamente da una signorina di partito che se non aveva titolo per esserci e parlare, se l'é preso .
La maggior parte dei migranti son rimasti reclusi in questi due anni in campi di concentramento speculativi in mano a uomini e donne del NCD di Angiolino Alfano, guardacaso allora Ministro degli Interni.Guardacaso spostato di dicastero, agli Esteri, nel tentativo  di non far scoppiare la bomba giudiziaria che riguarda lui ed amici.

Si puo' fare di più senza essere eroi
Nella Pubblica Amministrazione c'é tanta gente valida che amerebbe vedere le cose andare per il verso giusto.Sono impotenti e la loro carriera, quella si, la loro é proprio in bilico.
Assistono, magari assistiti da pastiglie sintetiche, al degrado ed alla burocrazia che lega se stessa in un abbraccio mortale
La paura per un'eventuale inchiesta delle Procure blocca tutto e tutti, tranne  gli abusi veri e pesanti.Quelli non temono e comunque non pagheranno mai in proporzione.
Io campo senza campo e senza terreno di Camporosso ma sono dispiaciuto della situazione in cui si trova IL MIO PAESE ITALIA che nonostante tutto amo, dall'Alto Adige alla Sicilia.
Nessuno ne parla ma ci sono milioni di attività sull'orlo del fallimento.Milioni di persone la cui vita si complica ogni giorno di più.
Mi vergogno di non poter dare un aiuto, assicurando un domani meno drammatico a chi viene ad implorarmi di farlo lavorare.
Domani chissà che tutti assieme non si possa fare meglio.
Un caro saluto
Marco Ballestra



 
Si sono mangiati anche i gatti, tanti
19 gennaio 2017
Penne (Pescara) (aggiornamento delle 3.15) - Si è arresa anche la squadra di soccorritori che stava proseguendo con gli sci. Troppo alta la neve e proibitiva la situazione
. gatto_delle_neviOra i soccorritori che stanno cercando di raggiungere l'Hotel Rigopiano crollato per una slavina provocata dal terremoto si affidano al lentissimo procedere della turbina spartineve.

Oltre ai tre dispersi che al momento vengono segnalati, ci saranno dei feriti che attendono questi soccorsi al rallentatore?

Nelle regioni del centro Italia dove la neve era attesa e temuta, nell'ampia area già colpita ad agosto dal terremoto, Esercito e Vigili del Fuoco non hanno a disposizione un gatto delle nevi per poter raggiungere e portare socorso ai più disperati, come ad esempio ai  dispersi  delll'hotel sepolto sotto la neve.
In compenso, l'Air Force Renzi, capriccio dell'ex presidente del Consiglio capace di, cosa utlissima, raggiungere ogni angolo del globo senza fare scali dal benzinaio, ci costa 76.000 euro al giorni di leasing.
Non si potevano prendere quelli delle piste da sci del Gran Sasso?
A cosa serve mantenere un Curcio se non ad agire con la massima operatività?

La ricetta del giorno dopo aver messo da partel'amatriciana :
Penne all'arrabbiata e stufato di gatto.
A propostio di penne, gli Alpini sono presenti nelle zone interessate dal sisma con mezzi adeguati?

Dopo di me il diluvio
Famiglie isolate ed animali morti di freddo dopo cinque mesi dal crollo delle stalle.C'era tutto il tempo affinché le carpenterie italiane realizzassero le strutture necessarie.
Non é Stato fatto.
Le zone terremotate non se meritano un sostegno adeguato perché anch'esse dovono spurgare il NO al referendum?
Il NO ce lo fanno pagare in ogni ambito, sospeso il bonus di ottanta euro alle Forze dell'Ordine.

Nalla foto, un raro  esemplare di questo felino minacciato.
Sarà portato sul luogo affinché la Boldrini si faccia un selfie?
Se Charlie Hebdo fa un'atra vignetta su quanto siamo corrotti ed incapaci di affrontare la quotidianità ed ancor meno gli eventi funesti, ci indignamo.
Buon Pubblica Amministrazione a tutti

 
Foglia di Fico......d'India
15 gennaio 2017ciabatte-fico-d-india
Adesione M5S ad Alde fu un errore (Agenzia ANSIA)




 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 113
RocketTheme Joomla Templates